domenica 10 luglio 2016

Le cesoie di Busan - Karen Waves

Buon pomeriggio lettori e buona domenica a tutti! Come state passando il weekend?
Oggi sono qui per recensire un libro che mi è stato gentilmente inviato dalla scrittrice e quindi iniziamo subito.


Titolo: Le cesoie di Busan
Serie: La studentessa e il potatore. Vol 1
Autore: Karen Waves
Pagine: 192
Prezzo ebook: 0,99 € 
Prezzo cartaceo: 9,90 €
Genere: Romance, comico, new adult
Editore: Self-pubblishing

Trama

Quando Valentina conosce Won-ho capisce subito tre cose: la prima, che è la persona più antipatica che abbia incontrato in Corea; la seconda, che le sue labbra bellissime non possono cambiare questo fatto; e la terza, che se le chiederà di uscire gli dirà sicuramente di no.

Dopotutto, non hanno niente in comune: solo un pessimo carattere, un umorismo tagliente, la profonda insofferenza per tutto ciò che non si possa fare in tuta e la passione che li consuma ogni volta che si incontrano.
Ma Won-ho è tanto abile nel convincere Valentina quanto lo è a potare gli alberi di Busan e così, tra picnic al chiaro di lampione e caldi pomeriggi nei frutteti, la loro relazione cresce e l’attrazione si fa sempre più intensa.
Anche se la coinquilina di Valentina insiste che si stanno innamorando e che sono fatti l’uno per l’altra, la famiglia di Won-ho si oppone e Valentina si trova di fronte a una scelta difficile.
La storia d’amore con Won-ho sopravviverà, o lei e il suo appassionato potatore hanno i baci contati?

Recensione
Ho letteralmente divorato questo libro. Ho iniziato a leggerlo ieri pomeriggio e in serata lo avevo già finito.
Fin dalle prime pagine si capisce lo stile leggero e sempre ironico della scrittrice che poi si riflette sui personaggi e si riesce subito ad entrare nella storia e in questo posto suggestivo ed esotico, la Corea, luogo di cui non avevo mai letto in nessun libro e questo è decisamente un punto a favore.
Sono riuscita subito a mettermi nei panni della protagonista italiana doc che, per motivi di studio, si trasferisce in Corea per un anno, dove infatti conosce Won-ho, un ragazzo che fa il giardiniere. Entrambi i protagonisti sono caratterizzati da un carattere forte e ben delineato che permette sempre dialoghi vivaci e mai noiosi.
Un altro personaggio che ho amato particolarmente è la coinquilina di Valentina, Yae-rim, sempre molto diretta e super impicciona della vita sentimentale della protagonista.
Il libro è scritto il terza persona e l'unica "pecca" che ho trovato è stata che ogni tanto dovevo rileggere qualche frase per capire chi stesse facendo cosa, perché in alcuni casi non era molto chiaro (almeno per me).
Ma a parte questo piccolissimo "difetto" il libro mi è piaciuto molto.
La storia parte in quarta fin dalle prime pagine e questo è conseguenza delle relative poche pagine del libro, neanche duecento.
Per quanto riguarda la storia che si instaura tra Valentina e Won-ho, voglio solo riportare un passo del libro che dice:

«Una relazione in equilibrio precario tra asilo e bordello»

Una frase perfetta secondo me per racchiudere tutto. Ho amato con tutta me stessa la storia d’amore breve, corporea e intensa di Valentina e Won-ho.
Nel corso del libro però mi sono posta una domanda, come Valentina, che è stata di voler sapere più cose della famiglia di Won-ho. A questo mio quesito, purtroppo, non c'è stato un responso, però mi consolo pensando che è il primo di una trilogia e spero che prima o poi questa faccenda venga a galla.
Con questo concludo dicendo che spero davvero di leggere il continuo perché voglio assolutamente sapere come continua.
Lo consiglio per chi volesse leggere un libro leggero e breve ma che fa provare emozioni, soprattutto adesso che i caldo leva le forze a tutti.


4/5